Share

Avviso “Vado e torno – Tirocini per i processi di internazionalizzazione”. Ratifica graduatoria provvisoria di merito. Elenco suddiviso per aree territoriali. Scarica in pdf l”Elenco suddiviso per aree territoriali. DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N.354 DEL 28/07/2014. AVVISO “VADO E TORNO – TIROCINI PER I PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE” (1) Allegato n. 1. Graduatoria provvisoria di merito (0) Allegato n. 2. Area territoriale PAI Castellelce (0) Allegato n. 3. Area territoriale PAI Concresco (0) Allegato n. 4. Area territoriale PAI Catrere (0) Allegato n. 5 Area territoriale PAI Fortore (0) Allegato n. 6 Area territoriale PAI Medio Sannio e Alto Biferno (0) Allegato n. 7 Area territorialeLeggi

Share

Share

“Il Museo Winterline di Venafro rappresenta un’iniziativa importante per la storia della Città che va conservata, proprio perché, Venafro stessa è stata scenario di un cruento bombardamento il cui ricordo, indelebile nei cuori dei venafrani,  viene altresì evidenziato proprio dalla presenza in loco di detto Museo. Oltre agli aspetti sentimentali ci sono quelli più pratici legati alla storia locale e ai risvolti turistici che il Museo Winterline determina per l’intera area del Venafrano. Un aspetto importante così come lo è l’impegno dell’Associazione che lo ha gestito fino ad oggi e che, suo malgrado, si ritrova a dover lasciare i locali della sede. Fare polemica nonLeggi

Share

Share

L’EDITORIALE DI CHI ? Leggo con “somma meraviglia” su una testata giornalistica regionale alcune considerazioni da parte del solito “armato di turno “! L’ennesimo attacco gratuito al governo regionale , così come siamo abituati da mesi ,e’ l’ennesima testimonianza che non si hanno più elementi validi e concreti per poter esternare il proprio pensiero . Si parla di conflitti di interesse nel campo dell’editoria per l’eventuale acquisizione di un’emittente televisiva regionale riconducibile all’eurodeputato Aldo PATRICIELLO ….mi sorge spontanea una domanda : ma fino ad oggi ciò non era considerato conflitto di interessi ?Leggi

Share

Share

Questo il testo del documento votato: “IL CONSIGLIO REGIONALE PRESO ATTO DELL’AVVIO POSITIVO DI UNA FASE DI CRESCITA E SVILUPPO SOSTENUTA DALLE POLITICHE DELL’UNIONE EUROPEA E DALL’IMMISSIONE DI LIQUIDITÀ DELLA BCE; VERIFICATO CHE IL GOVERNO HA CONDIVISO LA PRIORITÀ DI RILANCIARE GLI INVESTIMENTI NEL MEZZOGIORNO UTILIZZANDO SIA LE RISORSE COMUNITARIE CHE I FONDI DI COESIONE E SVILUPPO NAZIONALE; ACQUISITO CHE LA REGIONE MOLISE HA ATTIVATO UN CONFRONTO CON IL GOVERNO SU DIVERSE OPPORTUNITÀ DI INTERVENTI ATTRAVERSO LA STIPULA DI ACCORDI DI PROGRAMMA QUADRO E DEL RICONOSCIMENTO DELL’AREA DI CRISI EX-LEGGE 134/2012; TENUTO CONTO CHE L’EMERGENZA OCCUPAZIONALE DEL MOLISE È ASCRIVIBILE ALL’ESIGENZA DI RILANCIARE STRATEGICAMENTE LALeggi

Share

Share

Croazia-Molise, sempre più fitti e concreti i contatti. Ospite per la seconda volta della Regione, l’ambasciatore Damir Grubisa. A distanza di un anno e mezzo, nuovo incontro stamani a Palazzo Vitale tra il presidente Frattura e l’alto diplomatico, accompagnato dal viceambasciatore, Ilija Zelalic, e dal console generale, Sonja Lovrek Velkov. Al colloquio hanno preso parte l’assessore alle attività produttive, Massimiliano Scarabeo, con il dirigente Gaspare Tocci, i sindaci di Acquaviva Collecroce, Montemitro e San Felice del Molise – i tre comuni molisani che nel dicembre 2013 hanno celebrato le origini croate con la visita del presidente della Repubblica, Ivo Josipovic –, il membro del ConsiglioLeggi

Share

Share

Campobasso.”Cooperazione Italia-Croazia”:incontro alla presenza dell’ambasciatore croato in Italia, S.E. Sig. Damir GRUBIŠA, del governatore Paolo Di Laura Frattura, del vice ambasciatore Iliaja Zelalic, del console generale Sonja Lovrek Velkov e del membro del consiglio croati all’estero Antonella D’Antuono, per mettere in atto iniziative comuni previste nel programma “Transfrontaliero ITALIA-CROAZIA”, al fine di promuovere lo sviluppo socio-economico dei rispettivi territori.Leggi

Share

Share

“La nuova programmazione di Fondi Europei per gli anni 2014-2020 ha previsto l’assegnazione di importanti risorse a favore della cooperazione interregionale, al fine di promuovere azioni congiunte volte ad individuare soluzioni comuni a problemi condivisi, specialmente in un contesto in cui le sfide degli Stati membri superano i confini nazionali e regionali e necessitano pertanto, di azioni congiunte e comuni, ad un livello territoriale che favorisca le sinergie e le soluzioni. In particolare le strategie macro regionali, come quella Adriatico Ionica, potranno fungere da supporto alla cooperazione transnazionale nella ricerca e innovazione; nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione; nelle azioni per il miglioramento della competitivitàLeggi

Share

Share

E’ stata premiata l’esperienza, la disponibilità e soprattutto l’impegno dimostrato nella sua azione in difesa dei diritti dei lavoratori, in un momento in cui il comparto sanitario regionale sta vivendo una parentesi difficile. Questa è la riprova che l’attaccamento verso ciò che si fa, porta sempre ai migliori risultati. Continua così, ad maiora!Leggi

Share

Share

“La politica della doppia verità, quella che vorrebbe risolvere i problemi reali dei più deboli, di chi ha più bisogno in questo difficile momento economico che mette in ginocchio lavoratori e famiglie, e quella che guarda al futuro investendo sugli armamenti a scapito proprio di quelle categorie produttive che più di altre reclamano aiuto. Le richieste del Senatore Ruta che vanno verso la direzione di contribuire alla ripresa del comparto agricolo italiano, nella consapevolezza che a fronte del risparmio sull’Imu sui terreni agricoli e fabbricati rurali proposte in Commissione Agricoltura del Senato, ci saranno maggiori investimenti nel settore agro-alimentare, sono risultate improponibili proprio da quellaLeggi

Share