Via Francigena del Sud. Grande occasione per promuovere il turismo regionale.

Share

Percorrere il tratto della Via Francigena che attraversa la nostra Regione, segna un evento molto importante che rappresenta un nuovo e suggestivo itinerario da seguire nel territorio molisano da parte di chi vuole scoprire tracce antiche e borghi di rara bellezza, scoprendo un grandissimo patrimonio storico, culturale e turistico del quale tutti noi dobbiamo esserne fieri. Col  progetto “Il Molise cammina sulla Via Francigena” la Regione ha attivato un nuovo percorso alla scoperta delle tradizioni e della memoria storica di un territorio piccolo che però vuole veder rafforzata la propria identità e avere riscontri interessanti anche dal punto di vista sociale ed economico. La collaborazione fattiva con le Amministrazioni locali e con l’Associazione Borghi d’Eccellenza del Molise che tracciando la mappa della via Francigena per la nostra Regione e la rete di arterie storiche ci ha permesso l’ingresso nell’associazione delle vie Francigene d’Europa,  ci offre anche  l’opportunità di entrare nel progetto che coinvolge altre  Regioni del centro-sud Italia tra le tappe dell’antico cammino di pellegrinaggio della “Via Francigena del Sud”. E dalla possibilità di realizzare questo straordinario itinerario euro-mediterraneo il Molise deve trarne i relativi benefici economici legati alla promozione, in chiave turistica, di tutto il territorio regionale.  Il turismo è uno dei pochi settori che, nonostante le difficoltà economiche e finanziarie del momento, registra una crescita continua  e perciò, promuoverlo in maniera sostenibile, accessibile e responsabile aumenta la  sicurezza e la fiducia dei consumatori  e premia gli sforzi di chi ama la propria terra e dei  tanti operatori costantemente impegnati per cercare di dare il meglio a chi sceglie  il Molise come meta di una vacanza. Questa occasione, perciò, deve essere un impegno a continuare sulla strada di offrire sempre migliori opportunità a quanti vogliono apprezzare ciò che di bello siamo in grado di dare, per questo un ringraziamento va a tutti i Comuni che hanno ufficializzato il loro ingresso nell’associazione Pro Francigena del Molise  affinché possiamo accogliere nel migliore dei modi i vari flussi di turisti che visiteranno i nostri luoghi. Ma un ringraziamento particolare, dobbiamo rivolgerlo all’ Associazione Borghi d’eccellenza del Molise per il grande lavoro di promozione della nostra regione che ha fatto attraverso un censimento di tutte le attività e i siti d’interesse, da quelli archeologici a quelli storici, enogastronomici e paesaggistici, e di ogni tipologia di folklore presente su tutto il territorio molisano. Un’ opportunità per il comparto turistico regionale che va sfruttata perché, laddove  la crisi morde maggiormente, sono proprio la distinzione dell’offerta e la qualità dei servizi a generare maggiore attrazione da parte del mercato: una sfida che il Molise deve vincere.

 

assessore Scarabeo

Share